Sommario

Dentro Auschwitz | Alla scoperta dell'orrore dietro il filo spinato

Auschwitz è stato un campo di concentramento creato dai nazisti nella Polonia occupata durante la Seconda guerra mondiale. In questo campo, il più grande e letale, vennero uccise oltre 1,1 milioni di persone, per lo più ebrei. Oggi i turisti lo visitano per rendere omaggio alle vittime, conoscere le atrocità perpetrate in questo luogo e riflettere sull'importanza della tolleranza e dei diritti umani.

Cosa si trova dentro il campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau?

Cartelli commemorativi ad Auschwitz-Birkenau

Cartelli commemorativi

I cartelli commemorativi di Auschwitz rappresentano un potente promemoria delle atrocità commesse durante l'Olocausto. Questi cartelli sono disseminati su tutta la superficie del sito, anche in punti cruciali quali il cancello d'ingresso, con il famigerato slogan "Arbeit Macht Frei" ("Il lavoro rende liberi").

Campo di sterminio ad Auschwitz-Birkenau

Blocco 4 (il campo di sterminio)

Il blocco 4 ha ospitato la prima camera a gas, dove migliaia di persone innocenti, per lo più ebrei, sono state uccise dai nazisti. Le vittime venivano condotte all'interno con il pretesto di fare una doccia, per poi essere uccise dal gas Zyklon B e successivamente bruciate nel forno crematorio.

Blocco 5 di Auschwitz-Birkenau

Blocco 5

Il blocco 5 fa parte del museo di Auschwitz, in cui i visitatori possono vedere migliaia di oggetti privati, tra cui scarpe, vestiti, occhiali e valigie che venivano confiscati ai prigionieri. Gli oggetti esposti consentono di toccare con mano le brutalità dell'Olocausto.

Blocco 6 di Auschwitz-Birkenau

Blocco 6

Il blocco 6 di Auschwitz I è una mostra dove sono esposti gli effetti personali dei prigionieri e le repliche delle loro cuccette di legno, al fine di mostrarne le condizioni di vita. Serve dunque a ricordare le sofferenze inimmaginabili di milioni di persone che hanno perso la vita durante lo sterminio di massa di Auschwitz.

Blocco 7 di Auschwitz-Birkenau

Blocco 7

Il blocco 7 di Auschwitz I è uno spazio espositivo che fornisce informazioni sulle condizioni di vita anguste dei prigionieri, sulle strutture igieniche inadeguate e spesso assenti e sulla diffusione delle malattie all'interno del campo. Qui è possibile vedere repliche dei letti a castello e delle latrine rudimentali utilizzate dai prigionieri.

Blocco 10 di Auschwitz

Blocco 10

Il blocco 10 è il luogo in cui il dottor Josef Mengele, conosciuto come "l'angelo della morte", condusse insieme a un'équipe di medici i suoi atroci esperimenti medici e gli studi sui prigionieri durante l'Olocausto. A questo proposito, le spaventose attrezzature e i documenti esposti offrono uno spaccato degli orrori inflitti ai detenuti.

Blocco 11 di Auschwitz

Blocco 11

Che fosse in celle ordinarie, al buio o in piedi, qui i prigionieri venivano sottoposti a punizioni a seguito di gesti di sabotaggio, interazioni con i civili, tentativi di fuga o assistenza ai fuggitivi. La forma più dura di punizione era la reclusione in una cella inferiore a un metro quadrato, in cui si era costretti a stare in piedi e l'aria quasi non circolava.

Blocco 25 di Auschwitz

Blocco 25

Il blocco 25 di Auschwitz fungeva da struttura di isolamento, designata per le prigioniere di sesso femminile considerate dai medici delle SS non idonee a proseguire il lavoro all'interno del campo di concentramento. Quando il numero di detenute raggiungeva una soglia critica, le donne venivano trasferite nelle camere a gas, dove andavano incontro al loro tragico destino.

Blocco della morte di Auschwitz-Birkenau

Il blocco della morte

Il blocco 11 di Auschwitz I, noto anche con il nome di "blocco della morte", era utilizzato per infliggere le punizioni più disparate, tra cui torture, fucilazioni e reclusione in celle minuscole dove stare in piedi. Ospitava anche una prigione sotterranea, nota come "il bunker", dove i detenuti venivano isolati e sottoposti a torture estreme.

Muro della morte di Auschwitz-Birkenau

Il muro della morte

Il muro della morte di Auschwitz-Birkenau è una ricostruzione parziale del muro originale, dove migliaia di prigionieri innocenti, per lo più ebrei, vennero giustiziati dai nazisti. È stato ricostruito dopo la guerra per ricordare le atrocità commesse nel campo di concentramento.

Camera a gas I di Auschwitz Birkenau

Camera a gas I

Il crematorio I e la prima camera a gas di Auschwitz I furono utilizzati dai nazisti per compiere stermini di massa di prigionieri durante l'Olocausto. La camera a gas si presentava come una stanza in cui recarsi per fare la doccia, e una volta che i prigionieri erano all'interno veniva rilasciato il gas Zyklon B, che li uccideva in pochi minuti.

Sauna di Auschwitz-Birkenau

Sauna centrale

La mostra permanente nella sauna centrale del campo rappresenta una testimonianza struggente delle atrocità dell'Olocausto. I manufatti, le fotografie e i documenti ivi esposti offrono uno spaccato della vita quotidiana dei prigionieri, delle loro condizioni di vita, nonché degli esperimenti clinici e dei lavori forzati a cui erano sottoposti.

Scarpe di Auschwitz

Le scarpe di Auschwitz

La mostra delle scarpe di Auschwitz è a dir poco sconvolgente. Queste scarpe, ammucchiate le une sulle altre, sono quelle indossate dai prigionieri, e ognuna di esse rappresenta la muta testimonianza di una vita spezzata. È un'esperienza potente e al contempo macabra che ricorda la tragedia che si è consumata in questo luogo.

Stanza dei capelli di Auschwitz

Stanza dei capelli

In questa stanza è ammassata una montagna di capelli umani, inquietante testimonianza dell'inimmaginabile sofferenza dei detenuti, i cui capelli venivano per l'appunto rasati all'arrivo nel campo di concentramento o dopo essere stati brutalmente uccisi.

Binari ferroviari di Auschwitz

I binari ferroviari

Gli spettrali binari ferroviari di Auschwitz simboleggiano l'arrivo di innumerevoli vittime innocenti al campo di concentramento. È qui che moltissime famiglie sono state separate con la forza prima di iniziare il loro tragico viaggio nell'ignoto.

Come entrare nel campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau?

  • L'ingresso al sito commemorativo di Auschwitz (Auschwitz I e Auschwitz II Birkenau) è gratuito. Poiché ad Auschwitz si registra un gran numero di visitatori tutto l'anno, si consiglia di prenotare in anticipo le visite guidate online per essere certi di avere a disposizione una guida il giorno della visita.
  • Auschwitz ha due ingressi: l'ingresso principale e l'ingresso della porta dell'Inferno. L'ingresso principale è quello maggiormente utilizzato.

Consigli e linee guida per i visitatori di Auschwitz Birkenau

  • Pianifica in anticipo: Auschwitz-Birkenau è una meta molto popolare, pertanto i biglietti possono esaurirsi rapidamente. Programma per tempo e prenota le visite online in anticipo.
  • Partecipa a una visita guidata: ti può aiutare a scoprire la storia del luogo e il valore dei diversi reperti e strutture.
  • Dedica tempo a sufficienza: Auschwitz-Birkenau offre diverse mostre e blocchi da scoprire, quindi sarebbe bene avere a disposizione qualche ora per esplorare il sito secondo i propri ritmi. Se non hai problemi di tempo, è consigliabile dedicare un'intera giornata ad Auschwitz.
  • Non portare borse voluminose: borse, borse e zaini di grandi dimensioni non sono ammessi all'interno degli spazi espositivi. Sono ammesse solo borse piccole, che saranno sottoposte a controlli di sicurezza.
  • Rispetta il luogo: Auschwitz è un memoriale realizzato per onorare le migliaia di persone che hanno perso la vita durante l'Olocausto. Evita di scattare selfie o di assumere comportamenti inopportuni.
  • Preparati a vivere un'esperienza commovente: essendo un sito commemorativo in onore delle migliaia di prigionieri, per lo più ebrei, che furono massacrati durante l'Olocausto, per molte persone l'esperienza di Auschwitz è emotivamente intensa. Se il tutto diventa eccessivo prenditi pure una pausa. Ti consigliamo di prepararti psicologicamente e di prenderti un po' di tempo per elaborare ciò che senti.
  • Informati sulla storia di Auschwitz: prima di visitare il campo, è bene documentarsi sul contesto storico di Auschwitz. Consultare le numerose fonti, tra cui film e documentari, può infatti fornire preziosi spunti di riflessione sulla storia di Auschwitz, consentendo di vivere un'esperienza più approfondita e più consapevole durante la visita. Online sono disponibili anche alcuni libri popolari su Auschwitz.



Prenota la tua visita ad Auschwitz

Tour guidato di Auschwitz-Birkenau con biglietti ad accesso rapido
Cancellazione gratuita
Conferma Istantanea
Biglietti per cellulari
3 h 30 min
Tour guidato
Altri dettagli
Auschwitz-Birkenau: tour guidato con trasferimenti da un punto di incontro
Cancellazione gratuita
Conferma Istantanea
Biglietti per cellulari
7 h - 7 h 30 min
Tour guidato
Altri dettagli
Auschwitz-Birkenau: tour guidato con trasferimenti da Cracovia centro
Cancellazione gratuita
Conferma Istantanea
Biglietti per cellulari
7 h
Tour guidato
Altri dettagli
Combo: Da Cracovia - Tour guidato di Auschwitz-Birkenau e della Miniera di Sale di Wieliczka
Cancellazione gratuita
Conferma Istantanea
Biglietti per cellulari
11 h
Tour guidato
Altri dettagli
Tour guidato ad Auschwitz-Birkenau con pranzo e trasferimento da hotel nel centro di Cracovia
Cancellazione gratuita
Biglietti per cellulari
7 h
Tour guidato
Trasferimenti inclusi
Altri dettagli
Tour guidato di Auschwitz e Birkenau con trasferimenti e tour privato opzionale
Cancellazione gratuita
Conferma Istantanea
Biglietti per cellulari
6 h - 7 h
Tour guidato
Altri dettagli

Domande più frequenti su Auschwitz

Cosa si trova ad Auschwitz-Birkenau?

All'interno del campo di concentramento di Auschwitz Birkenau si possono vedere i resti delle camerate, delle camere a gas e dei forni crematori, oltre a mostre di manufatti, fotografie e documenti che raccontano le storie delle persone che vi sono state imprigionate.

Posso entrare ad Auschwitz-Birkenau?

Sì, è possibile prenotare visite guidate ad Auschwitz ed esplorare i reperti, i blocchi e i resti delle camerate all'interno del campo di concentramento.

Quanto è grande Auschwitz?

Il campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau è piuttosto grande e si estende su una superficie totale di circa 40 chilometri quadrati.

Posso visitare il campo?

Sì, è possibile prenotare visite guidate ad Auschwitz per esplorare i reperti e i resti del campo di concentramento. Avrai al tuo fianco una guida turistica esperta che ti aiuterà a comprendere la brutalità dell'Olocausto.

I bambini possono visitare Auschwitz-Birkenau?

Sì, è consentito l'ingresso ai bambini, ma è sconsigliata la visita a quelli sotto i 14 anni.

Auschwitz è accessibile in sedia a rotelle?

Sì, quasi tutte le parti del campo di Auschwitz Birkenau sono dotate di rampe per le persone in sedia a rotelle. È inoltre possibile rivolgersi al personale di vigilanza per avere assistenza in caso di necessità.

Occorre avere un biglietto per entrare ad Auschwitz-Birkenau?

No, è possibile entrare nel campo-memoriale di Auschwitz (Auschwitz I e Auschwitz II Birkenau) senza biglietto. L'ingresso è gratuito tutto l'anno.

È consentito scattare fotografie all'interno della struttura?

È possibile fotografare i reperti all'interno di Auschwitz, purché sia per uso personale e non preveda l'uso di flash o cavalletti. Tuttavia, ci sono due aree in cui è vietato fotografare: la sala con i capelli delle vittime (blocco 4) e i sotterranei del blocco 11.

C'è un dress code da rispettare per entrare ad Auschwitz-Birkenau?

Auschwitz è un sito commemorativo in onore delle vittime dell'Olocausto. Sebbene non sia previsto alcun regolamento in materia di abbigliamento, è opportuno vestirsi in modo decoroso.

Vale la pena visitare Auschwitz?

Sì, se ti interessa la storia, e in particolare le due guerre mondiali e l'Olocausto, dovresti visitare Auschwitz per constatare la brutalità del genocidio che si è consumato qui e rendere omaggio a coloro che hanno perso la vita a causa di quelle atrocità.